I cuochi si sfidano a Montichiari

Dal 18 al 21 marzo la Federazione Italiana Cuochi sarà presente alla sesta edizione della  Fiera di  Vita in Campagna a Montichiari (Bs) con la prima edizione dei Campionati di cucina italiana, che si terranno all’interno del Salone Origine, grande rassegna nazionale dedicata ai prodotti agroalimentari tipici e alle produzioni d’eccellenza promosse dalla rivista Origine de L’Informatore Agrario.

L’iniziativa, nata dall’accordo della Federazine Italiana Cuochi con Edizioni L’Informatore Agrario e la testata Origine, fa seguito alle proposte per valorizzare e sostenere, attraverso raffinate elaborazioni culinarie, la filiera agroalimentare italiana delle produzioni tipiche e territoriali d’eccellenza. Così, all’interno di un’area di 1.500 mq popolata da stand e animata da iniziative dedicate, si svolgeranno le quattro giornate dei Campionati, oltre a seminari formativi e cooking show di grandi professionisti dei fornelli.

Numerose le discipline internazionali da concorso di cucina e pasticceria previste per l’appuntamento. Squadre regionali e provinciali, concorrenti individuali e veri artisti dell’intaglio vegetale, del ghiaccio ed altro, si contenderanno le medaglie ed i titoli in palio offrendo la più estesa e completa kermesse di cucina sul territorio italiano.

Visto il consistente numero di richieste di partecipazione al concorso da parte di molti team accreditati nel panorama delle competizioni culinarie, abbiamo  prolungato  i campionati anche nella giornata di lunedì, rimandando data e sede data l’organizzazione per le Selezioni Italiane del Catering Cup – spiega Rocco Pozzulo, presidente della Federazione Italiana Cuochi In questo modo sarà possibile garantire ancor più una competizione di altissimo profilo, con ampie e qualificate rappresentanze e all’insegna della promozione del nostro “made in Italy” dal Nord al Sud dell’Italia”.

L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali,  rappresenta il momento clou per questa edizione del “Salone Origine” ricco di eventi speciali – spiega Antonio Boschetti, direttore di OrigineL’Informatore Agrario. Il connubio con la Federazione Italiana Cuochi si sposa appieno con la filosofia promossa dalla stessa rivista: mettere in luce prodotti e tipicità regionali di grande pregio, spesso poco conosciute”.

Le discipline in gara per la categoria individuali saranno:

  • Cucina calda (programma K1) che prevede la preparazione di una ricetta, anche rivisitata, della cucina mediterranea all’interno della quale deve essere inserito come ingrediente un pesce povero o poco utilizzato nella ristorazione
  • Cucina calda (programma K2) che prevede la preparazione di una ricetta autentica della tradizione italiana, mirata al recupero della cultura e tradizione gastronomica del territorio
  • Pasticceria da ristorazione (programma K3) dessert a piatto a base di cioccolato e uno a base di frutta come ingredienti principali.
  • Cucina fredda
    • Artistica cat. D1 Live (programma D1 – intaglio in diretta – Live)
    • Artistica cat. D1 (Pieces – Opere artistiche presentate pronte sez. cucina)
    • Artistica cat. D2 (Pieces – Opere artistiche presentate pronte sez. cucina

Nella sezione a squadre sono previste:

  • Cucina calda (programma k1 e k2-  stesse modalità dei singoli)
  • Cucina fredda(culinary & pastry art) prevede la preparazione di:
  • Quattro (4) diverse qualità di finger food per 6 persone.
  • Uno (1) Piatto Festivo per 8 persone e un piatto individuale per mostrare la qualità e la quantità a porzione dello stesso.
  • Due (2) Diversi antipasti per una (1) Persona.
  • Un (1) Menù gastronomico per 1 Persona e composto da 5 portate (dessert incluso).
  • Quattro (4) diversi Dessert serviti singolarmente al piatto e
  • Un (1) Vassoio a scelta Praline, Petit-fours o biscotteria fine.
  • Combinata calda + fredda dove è prevista la presentazione dei programmi dei due concorsi sopra esposti da parte del medesimo team

 

Novità assoluta il Trofeo” Metro Cash & Carry” per il “Miglior allievo degli istituti alberghieri italiani” che vedrà la sua designazione, dopo una lunga selezione effettuata in ogni regione d’Italia, con l’epilogo finale di domenica 20 Marzo.

 

Giurie tecniche certificate Wacs, (World Association of Chefs Societies) altamente qualificate, giornalisti di importanti testate di settore e rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’evento daranno i loro verdetti per designare chi tra i cuochi e pasticceri in gara si aggiudicheranno i titoli in palio. I giurati dei rappresentanti della stampa presenti attribuiranno inoltre premi speciali per alcune categorie a coloro che si sono particolarmente distinti nella competizione.

 

Una iniziativa, quella della competizione nazionale della Federazione Italiana Cuochi, che renderà ancora più stuzzicante la Fiera di Vita in Campagna, manifestazione nazionale dedicata alla tematica del verde, dell’agroalimentare e del vivere sano che l’anno scorso ha avuto afflussi di oltre 45.000 visitatori.

Annunci