Enologia e giornalismo ai tempi della macchina per scrivere

Si terrà domenica 26 marzo, alle ore 11 nella sede della  Fondazione Seca, nel Polo Museale, in piazza Duomo, a Trani, il seminario dal titolo “Enologia e giornalismo ai tempi della macchina per scrivere”.

L’evento realizzato all’interno di “Vin’ a Trani”, manifestazione dedicata al vino, vedrà cinque giornalisti cimentarsi con le vecchie tastiere messe a disposizione dalla Fondazione Seca sede nell’antico Palazzo  Lodispoto, del museo più grande d’Europa dedicato alla macchina per scrivere.

Grazie a: Gioacchino Bonsignore, caporedattore del TG5,  dal 2002 direttore e conduttore della rubrica TG5 Gusto, Gigi Brozzoni, già direttore del Seminario permanente Veronelli, dal 1997 è curatore della Guida Oro – I Vini di Veronelli, Michele Peragine di RAI 3 Puglia, presidente dell’AGAP (Associazione Giornalisti Agroalimentari Puglia), Luciano Pignataro-, caposervizio del  Mattino, Luciano Pignataro Wine Blog, Stefano Tesi, giornalista freelance, allievo di Montanelli al il Giornale, che ha scritto e scrive per importanti magazine di viaggi oltre a  Civiltà del Bere, Spirito Divino, Cucina&Vini le storiche macchine per scrivere torneranno in attività.  I cinque giornalisti comporranno un “pezzo” nel quale racconteranno i loro pensieri sulla città di Trani, sulla Puglia e sul vino, ispirati dalla bellezza della cattedrale romanica sul mare.

Il seminario, aperto al pubblico rientra nel programma del Consiglio Regionale della Puglia attraverso Teca del Mediterraneo di promozione della cultura del giornalismo e della scrittura.

Advertisements