305mila account raggiunti per Wine & Siena in versione digital

Wine&Siena 2021 per quest’anno in versione esclusivamente digital si è concluso con 305.000 account raggiunti con i profili di Merano WineFestival e The WineHunter, 164.000 account su Facebook e 141.000 su Instagram.

Sono 305mila gli account raggiunti per Wine&Siena 2021. L’evento nella sua versione digital 2021, dal 5 al 7 febbraio, è tornato a parlare di vino. E’ il primo grande evento dell’anno in Toscana ad andare alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche. E, anche in un anno così particolare, il grande patrimonio storico-artistico della città di Siena e del territorio senese ha contribuito a valorizzare questo evento, svoltosi tutto in digitale, sotto la guida del patron di Merano WineFestival Helmuth Köcher che ci ha condotto alla scoperta di alcune eccellenze enologiche e gastronomiche, alcune delle quali insignite del riconoscimento The WineHunter Award. Non solo, con Walk of Wine, il patrimonio artistico di Siena ha fatto da cornice alle Masterclass with The WineHunter. Con Wine&Art è invece stata portata in scena una degustazione all’interno di un laboratorio con un artista senese.  Uno spazio al racconto di alcuni produttori nella sezione Tell me a Story. Con l’aiuto di due barman senesi, i Focus sui distillati sono stati ispirati a Siena in Mixology. E poi  spazio all’arte culinaria con Small Plates Dinner.

Anche in questa edizione lo spazio all’approfondimento e all’indagine sui mercati e sugli effetti della pandemia con i Digital Talk ed il convegno conclusivo, per provare a capire come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi, quale sono le opportunità per i vini italiani, quale è la frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici.

Questi i risultati dell’evento che su www.wineandsiena.com? è stato visualizzato 8.400 volte con una sessione media di permanenza sul sito di 6 minuti e 27 secondi. Il palinsesto Vimeo è stato visualizzato 1.775 volte per un totale di 317 ore, con una media di durata a visualizzazione di 10 minuti e 45 secondi. Un ottimo risultato rispetto alle esperienze precedenti, considerando soprattutto che a oggi l’attenzione sul web è limitata ai primi 30 secondi. Wine&Siena 2021 in versione esclusivamente digital si è concluso con 305.000 account raggiunti con i profili di Merano WineFestival e The WineHunter, 164.000 account su Facebook e 141.000 su Instagram. I contenuti multimediali di Wine&Siena digital sono ancora disponibili alla visione sulla piattaforma WineHunter Hub www.winehunterhub.com e su www.wineandsiena.com.

È stato un viaggio esperienziale dove abbiamo cercato di coniugare la nostra passione per il mondo enogastronomico, con la lunga e profonda tradizione storica e artistica della città di SienaQueste le parole di The WineHunter Helmuth Köcher al termine di Wine&Siena DigitalÈ stato un onore riuscire a dare spazio a questa splendida città, ma soprattutto è stata una grande soddisfazione riuscire a dare visibilità a tutti coloro che hanno creduto in noi. Non era scontato darci fiducia, soprattutto in un periodo non facile per il settore, ma siamo felici di averla ripagata. Wine&Siena Digital è la prova che si può fare molto anche senza la creazione di eventi fisici. Non è un sostituto temporaneo, ma è una nuova via da percorrere tutti assieme: il mondo cambia e noi restiamo al passo”.

“Wine and Siena è la dimostrazione che la volontà corale di  tutte le istituzioni senesi, anche grazie ai partner e agli sponsor, ha prodotto un evento che narrasse Siena ed i suoi patrimoni, sperimentando un nuovo modo di raccontare il vino con lo sguardo verso il mondo che verrà –  fa notare Stefano Bernardini, presidente di Confcommercio Siena, co-organizzatore dell’evento Wine&Siena Digital – Grazie ai Digital Talk, ideati da Confcommercio Siena e dedicati a Wine and Siena, abbiamo parlato di vino, di mercati, di nuove frontiere e nuove strategie “figital” per essere competitivi come aziende e come territorio. Quest’anno non abbiamo potuto ignorare il momento particolare e grazie al professor Rino Rappuoli, scienziato di fama mondiale, abbiamo cercato di capire cosa sta accadendo sul piano dei vaccini per provare a fare delle ipotesi di ripartenza, consapevoli che nulla sarà più come prima. Con i nostri Digital Talk abbiamo provato a dare dei suggerimenti a supporto delle nostre imprese per aiutarle a catturare i cambiamenti nel modo di consumare e vivere le città, dando loro strumenti per far proprio il cambiamento, continuando a sviluppare le loro attività. Da oggi ci mettiamo a lavoro anche per pensare Wine&Siena 2022, sicuri che torneremo a degustare live nei palazzi di Siena”. 

Circa 10.000 le visualizzazioni su Fb Watch dai video dei digital talk “La Brexit, problemi ed opportunità per i vini italiani” e “La frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici”, e del convegno “Come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi”, curati da Confcommercio Siena. Al convegno ha partecipato Rino Rappuoli, professore di Biologia Molecolare presso l’Università degli Studi di Siena e chief scientist and head external R&D di GSK Vaccines a Siena che ha parlato di “Covid-19: aspettative sull’uscita dall’emergenza sanitaria ed effetti a lungo termine”. Sono intervenuti inoltre Roberta Capuis, architetto responsabile del Settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana Confcommercio-Imprese per l’Italia, Lorenzo Zanni, professore ordinario Economia e Gestione delle Imprese Università degli Studi di Siena, Maurizio Nicolello, direttore commerciale Etruria Retail, ed in chiusura Angelo Riccaboni, presidente del Santa Chiara Lab-Università di Siena e presidente della Fondazione PRIMA. Hanno raccontato, sinteticamente, i cambiamenti che le regole di contenimento del contagio da Covid19 hanno portato anche nell’ecosistema territoriale e produttivo per capire, se possibile, dove saremo o verso dove ci staremo dirigendo, una volta che il virus sarà messo sotto controllo e noi potremo riprendere a circolare senza mascherina e senza timore di stare troppo vicini. Le domande al centro degli approfondimenti sono state: quali i cambiamenti dei nostri territori e delle nostre città. Che segnali troveranno gli antropologi del futuro di questa che si può raffigurare come la pandemia del secolo? I nostri sistemi produttivi che direzione hanno preso? Nel settore vitivinicolo, quale è il punto della situazione? Che effetti hanno prodotto le restrizioni, i lock down sulle imprese del settore vitivinicolo toscano? Che scenari si sono chiusi, quali si sono aperti? Che prospettive abbiamo davanti? Siamo pronti a cogliere queste opportunità? La resilienza imprenditoriale, la capacità di adattarsi alle non regole della imprevedibilità dell’andamento dei contagi, che tipo di impresa sta modellando? Ed ancora come sono cambiate le abitudini di consumo e come cambieranno ancora? Che tipo di consumatori stiamo diventando? Che risposte stanno dando le imprese?

Wine&Siena 2021

L’evento è ideato da Helmuth Köcher e Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena, organizzato da Gourmet’s International, Merano WineFestival e Confcommercio Siena, insieme a Camera di Commercio Arezzo-Siena, Comune di Siena in collaboration with: Wein Vino Wine, Bar Il Palio, Bar Romana, Grand Hotel Continental Siena StarHotels Collezione, Ristoratore Il Sasso, L’Orto & Un Quarto, Osteria Le Sorelline, Pasticceria-Gelateria Nocino, Ristorante San Desiderio, Passatonelpresente. Sono partner il Santa Maria della Scala, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Università degli Studi di Siena, Etruria Retail. E’ sponsor tecnico Pulltex. E’ radio partner Radio Monte Carlo. Sono media partner WineTv, la rivista Espansione, Canale 3. Grazie a Federalberghi Siena e Provincia, Pianigiani.